Il DPR c’è … ma non si vede

E' il pomeriggio di lunedì e arrivo da un convegno di Confindustria Monza e Brianza a cui ha partecipato, tra gli altri, il ministro Gelmini (mi scusino gli accaniti della differenza di genere ma scrivere "la ministra" mi pare bruttissimo).

Sono passati 4 giorni pieni dalla approvazione dei regolamenti sulla riforma del sistema di istruzione secondario superiore e quello che si sa è noto solo tramite annunci alla sampa. Stamane Gelmini ha dato tutto per fatto e non ha minimamente accennato alla non pubblicazione.

Sulle riviste specializzate compaiono articoli pro o contro la riforma epocale e io mi chiedo su quale testo si basino. Leggendo quelli contro ho l'impressione che siano stati scritti anzitempo (come i coccodrilli dei giornali); in attesa del testo mi astengo perché vorrei valutare nel merito gli aspetti innovativi e i compromessi al ribasso.

Come si sa l'approvazione è avvenuta con un ritardo di più di un mese rispetto al ritardo precedente perché c'erano da sciogliere alcuni nodi:

1) caratteristiche del Comitato Tecnico Scientifico: obbligatorio o facoltativo? caratteristiche e poteri dei dipartimenti.

2) gestione del processo di andata a regime: solo in 1°, in 1° e 2°, con orario ridotto da subito ma senza andata a regime in 2°, 3° e 4° ?

3) status giuridico dei provvedimenti mancanti (Obiettivi Specifici di apprendimento, cattedre, …) per DPR o per DM? La questione non è irrilevante perché per approvare un DPR ci vuole la doppia lettura e il parere di Consiglio di Stato, Conferenza Stato Regioni e Commissioni parlamentari e dunque ci vuole qualche mese ad andar bene.

Se andate sul sito del ministero trovate questa pagina in cui c'è quello che si sapeva già (quadri orari) e mancano i regolamenti cioè quei DPR di cui quanto pubblicato è solo un allegato.

Ci risentiremo quando avrò il testo in mano anche perché, anche se la riforma non è epocale, è il primo straccio di riforma delle superiori da quando si è incominciato a discuterne a metà degli anni 70.

Info su Claudio Cereda

nato a Villasanta (MB)il 8/10/1946 | Monza ITIS Hensemberger luglio 1965 diploma perito elettrotecnico | Milano - Università Studi luglio 1970 laurea in fisica | Sesto San Giovanni ITIS 1971 primo incarico di insegnamento | 1974/1976 Quotidiano dei Lavoratori | Roma - Ordine dei Giornalisti ottobre 1976 esame giornalista professionista | 1977-1987 docente matematica e fisica nei licei | 1982-1992 lavoro nel terziario avanzato (informatica per la P.A.) | 1992-2008 docente di matematica e fisica nei licei (classico e poi scientifico PNI) | Milano - USR 2004-2007 concorso a Dirigente Scolastico | Dal 2008 Dirigente Scolastico ITIS Hensemberger Monza | Dal 2011 Dirigente Scolastico ITS S. Bandini Siena | Dal 1° settembre 2012 in pensione | Da allora si occupa di ambiente e sentieristica a Monticiano e ... continua a scrivere
Questa voce è stata pubblicata in Scuola e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


due + 7 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>