il genio del “copia incolla”

Sul sito del MIUR è comparso il seguente avviso:

Per mero errore di digitazione nella fase di registrazione a sistema, nell’«Allegato Ordinamento» al decreto ministeriale n. 6/2011, si è verificato lo scambio di posto tra i termini “INTERNO” ed “ESTERNO” con riferimento all’indirizzo TF51 – Elettrotecnica ed automazione. Pertanto, a correzione, si deve intendere che la prima prova scritta – Italiano è affidata al commissario interno e la seconda prova scritta – Impianti elettrici è affidata al commissario esterno. IL DIRETTORE GENERALE Carmela Palumbo

In effetti quando, qualche giorno fa, è uscito il decreto, dopo aver dato una occhiata alle principali specializzazioni del tecnico e ai vari licei, tutti avevamo concluso che Italiano era affidata dovunque al docente interno e la II prova (tecnica) andava ad un esterno.

Poi durante uno scrutinio di quinta in cui avevamo previsto anche la nomina dei commissari inerni, un docente mi fece notare che per gli elettrotecnici risultava che la prima prova andava ad un esterno e la seconda ad un interno.

La mia prima reazione fu che probabilmente si trattava di un errore. Mi dicevo; ma no, hanno sbagliato a scrivere …
Ho riaperto il file e ho fatto un rapido controllo; con Acrobat Reader ho impostato la ricerca “PRIMA PROVA SCRITTA AFFIDATA AL COMMISSARIO ESTERNO”. Mi aspettvo di trovare solo gli elettrotecnici e invece dopo aver trovato un sacco di indirizzi del settore artistico e i PACLE sono arrivato ai tecnici industriali.

Altro che solo gli elettrotecnici; questo è un estratto rapido di alcune delle specializzazioni coinvolte: chimico conciario, tessile, confezioni, arti grafiche, industria mineraria, termotecnica, tecnologie alimentari, metallurgia, materie plastiche, industria tintoria, industria ottica, industria navalmeccanica, industria mineraria, industria cartaria, fisica industriale, disegno di tessuti, costruzioni aeronautiche, tessile, … Come direbbe Totò: mero erore di digitazione? Ma mi faccia il piacere!

Ho concluso che non c’era stato alcun errore e che, per ragioni che mi sfuggono, qualcuno aveva deciso di complicarsi la vita. Così i CDC hanno nominato il docente di Impianti come commissario interno ed escluso quello di Italiano.

Adesso arriva la smentita che riguarda solo gli elettrotecnici. Ma gli altri sono giusti o sono semplicemente in pochi e nessuno se ne è ancora accorto?

Già che ci siamo: si fa un gran parlare di risparmi. Qualcuno mi spiega perché gli infomatici, i meccanici e gli elettrotecnici del diurno hanno materie affidate agli esterni diverse da quelli del serale? Risultato: in una stessa scuola non si possono accorpare classi del diurno e classi del serale con una bella duplicazione di commissioni, difficoltà di funzionamento ed aumento di spesa.

Certo è più semplice fare i tagli lineari che entrare nel merito delle questioni.

COMMENTI

Info su Claudio Cereda

nato a Villasanta (MB)il 8/10/1946 | Monza ITIS Hensemberger luglio 1965 diploma perito elettrotecnico | Milano - Università Studi luglio 1970 laurea in fisica | Sesto San Giovanni ITIS 1971 primo incarico di insegnamento | 1974/1976 Quotidiano dei Lavoratori | Roma - Ordine dei Giornalisti ottobre 1976 esame giornalista professionista | 1977-1987 docente matematica e fisica nei licei | 1982-1992 lavoro nel terziario avanzato (informatica per la P.A.) | 1992-2008 docente di matematica e fisica nei licei (classico e poi scientifico PNI) | Milano - USR 2004-2007 concorso a Dirigente Scolastico | Dal 2008 Dirigente Scolastico ITIS Hensemberger Monza | Dal 2011 Dirigente Scolastico ITS S. Bandini Siena | Dal 1° settembre 2012 in pensione
Questa voce è stata pubblicata in Istituzioni, Scuola. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


+ 6 = quattordici

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>