dopo i temi di oggi

Non sono un tuttologo e dunque lascio perdere la letteratura perché lì sono alle elementari. Per chi avesse voglia di documentarsi un po' vi rimando a cose scritte od esposte nel passato. Qualche informazione sul modello standardCerchiamo di capire qualcosa sul lavoro di Fermi su neutroni e neutrini –  Ma anche sulla fissione nucleareLa  mia recensione alla "particella di dio" di Lederman

Questo è un pezzo dello scorso anno ancora attuale: Leggero come un articolo, pesante come la storia

Mi spiace che alcuni di questi temi non siano usciti intorno al 2005/2008 quando facevano la maturità i miei studenti del PNI. In molti avrebbero fatto Bingo.

Enrico Fermi

E' dura parlare di Fermi se non sai nulla di storia della Fisica sia sul versante della fisica del neutrone sia sulla interazione debole. Detta con parole semplici la interazione debole è la "pietra filosofale" del 900 che consente di mutare i mattoni elementari gli uni negli altri.

Fermi è stato l'ultimo grande fisico teorico e sperimentale insieme e di questo valeva la pena di accennare nella traccia.

Cito due episodi famosi:

Los Alamos poligono di Almalogordo; esplosione della prima bomba sperimentale all'Uranio. Fermi è a qualche chilometro dalla piattaforma; uno dei problemi è capire la potenza dellesplosione. Lui lacera un foglio di carta e osservando dove vanno a dinire i frammenti spostati dal vento dell'esplosione fa una stima attendibile dell'energia sviluppata.

Anni 50 ad un congresso di fisica il futuro premio Nobel Leo Lederman (evidenza sperimentale del neutrino muonico) gli chiede cosa pensi della ennesima particella di cui stanno parlando (una delle centinaia di quegli anni, per cui si parlerà di zoo delle particelle). "Giovanotto, se avessi voluto occuparmi di queste cose avrei fatto il botanico e non il fisico".

Destra sinistra

Troppo bello; un giorno o l'altro vi faccio il tema. Una volta tanto credo che avrei utilizzato i testi disponibili che erano sgnificativi ed aiutavano a costruire un breve saggio di quelli veri e cioè una argomenazione in cui si cerca di dimostrare una tesi senza nascondere gli aspetti problematici.

Per capire cosa pensi di destra e sinistra basta leggere questo blog.

Tema storico sulla periodizzazione del 900 e sugli anni 70

Difficile ma bello. Il problerma è: ma perché agli studenti la storia non interessa?

Se Hobsbawm è così fondamentale perché non adottiamo i suoi libri che si trovano sul mercato a meno di 10 euro: l'età delle rivoluzioni, l'eta degli imperi, il secolo breve.?

Suggerisco di leggere la sua intervista autobiografica da Laterza.

Mi chiedo: uno studente medio di oggi cosa sa delle guerre di Indocina, dell'indipendenza delle colonie africane del Portogallo (Angola, Mozambico), della crisi energetica seguita alla guerra dei 6 giorni.

Per me era un bel tema, ma per gli studenti?

 

COMMENTI

Info su Claudio Cereda

nato a Villasanta (MB)il 8/10/1946 | Monza ITIS Hensemberger luglio 1965 diploma perito elettrotecnico | Milano - Università Studi luglio 1970 laurea in fisica | Sesto San Giovanni ITIS 1971 primo incarico di insegnamento | 1974/1976 Quotidiano dei Lavoratori | Roma - Ordine dei Giornalisti ottobre 1976 esame giornalista professionista | 1977-1987 docente matematica e fisica nei licei | 1982-1992 lavoro nel terziario avanzato (informatica per la P.A.) | 1992-2008 docente di matematica e fisica nei licei (classico e poi scientifico PNI) | Milano - USR 2004-2007 concorso a Dirigente Scolastico | Dal 2008 Dirigente Scolastico ITIS Hensemberger Monza | Dal 2011 Dirigente Scolastico ITS S. Bandini Siena | Dal 1° settembre 2012 in pensione
Questa voce è stata pubblicata in Scuola e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


6 − cinque =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>