ambientalismo e razionalità

Ieri quando ho visto il filmato non ci volevo credere.

A giudicare dalla dimensione degli isolatori la linea è tra i 50 e i 130 mila volt. Vuol dire che può essere molto pericoloso andare a un metro dai conduttori. Questo signore ha deciso di fare il beau geste, ha messo le mani e il corpo in un punto in cui è miracoloso che non sia andato direttamente arrosto, e tutto sommato gli è andata bene (sperando che ce la faccia sia per gli effetti della folgorazione sia per volo successivo da 13 metri).

La stessa cosa che capita ogni tanto ai rumeni che vanno a rubare il rame lungo le linee ferroviarie o a quelli che praticano il sado-maso con il cappio al collo.

Abbà: non si sale sui tralicci e basta. La polizia che ha mandato su uno per farlo scendere ha fatto il suo dovere: c'era un grave pericolo imminente.

Mi sono guardato i filmati successivi con quello che grida volevate il morto anarchico e l'avete avuto o le manifestanti isteriche che gridano perché non è ancora arrivata l'ambulanza.

Mi spiace ma non ci trovo nulla di politico e penso che sia stato un errore, in nome del politicamente corretto, eccedere nelle cautele. Questo movimento è evidentemente governato da una massa di imbecilli e bisogna che qualcuuno glielo dica.

E' dai tempi di Chernobyl e delle trasformazione del problema nucleare in questione da "dagli all'untore" che penso che una solida formazione scientifica farebbe molto bene al mondo ambientalista. Ieri ne ho avuto la conferma.

Info su Claudio Cereda

nato a Villasanta (MB)il 8/10/1946 | Monza ITIS Hensemberger luglio 1965 diploma perito elettrotecnico | Milano - Università Studi luglio 1970 laurea in fisica | Sesto San Giovanni ITIS 1971 primo incarico di insegnamento | 1974/1976 Quotidiano dei Lavoratori | Roma - Ordine dei Giornalisti ottobre 1976 esame giornalista professionista | 1977-1987 docente matematica e fisica nei licei | 1982-1992 lavoro nel terziario avanzato (informatica per la P.A.) | 1992-2008 docente di matematica e fisica nei licei (classico e poi scientifico PNI) | Milano - USR 2004-2007 concorso a Dirigente Scolastico | Dal 2008 Dirigente Scolastico ITIS Hensemberger Monza | Dal 2011 Dirigente Scolastico ITS S. Bandini Siena | Dal 1° settembre 2012 in pensione | Da allora si occupa di ambiente e sentieristica a Monticiano e ... continua a scrivere
Questa voce è stata pubblicata in Corsivi, Scienza e Tecnologia e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a ambientalismo e razionalità

  1. Claudio Cereda scrive:

    Dal Corriere on line, per la serie “vendetta, tremenda vendetta”
    La troupe di H24 che per Corriere Tv riprende in diretta la protesta in Valsusa è stata aggredita intorno alle 12 di mercoledì a Chianocco. Una trentina di ragazzi a volto coperto hanno circondato i due operatori, li hanno fatti scendere dall’auto di servizio. Li hanno picchiati, con una testata hanno provocato la frattura del setto nasale di uno dei due cameraman, autori del video sulle ingiurie di un militante No Tav a un carabiniere. Quindi con un coltello li hanno minacciati e si sono fatti consegnare telecamere, attrezzature tecniche e telefoni cellulari. Prima di allontanarsi, hanno tagliato le gomme dell’automobile.

  2. Claudio Cereda scrive:

    Mi sono guardato il video del manifestante che provoca il carabiniere in tenuta antisommossa. Le provocazioni sono tante (pecorella, sei venuto per sparare, ma chi sei, …). http://video.corriere.it/no-tav-non-solo-antagonisti/9c8b50b2-623a-11e1-9e7f-339fb1d47269
    Al di là della inopportunità credo che ci siano stati anche una bella serie di reati e mi auguro che quando glieli contesteranno non si levino urla e strepiti.
    Io sto ancora aspettando il seguito della vicenda di Oscar Giannino (salsa di pomodoro. mobilitazione antifascista, …).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


7 + quattro =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>