Mi leva l’IVA? – IMU

Ve la ricordate la discussione dei giorni scorsi sui poteri della Giunta per le Immunità del Senato? Il PDL voleva che si adisse alla Corte Costituzionale per dichiarare la incostituzionalità della legge Severino e sosteneva pertanto che la Giunta fosse un organo di natura giurisdizionale. Si lamentava e fingeva di scandalizzarsi del fatto che qualche commissario avesse dichiarato come avrebbe votato. "Ma come? Da quando un giudice esterna la sua opinione prima di andare in camera di consiglio?"

E da quando i giudici (presunti tali), abbandonano la camera di consiglio perché sono state respinte le loro pregiudiziali? Eppure l'altra sera è successo. Non hanno partecipato al voto dopo aver fatto fuoco e fiamme contro l'ipotesi che le pregiudiziali avanzate dal relatore fossero considerate tali e che dunque venissero votate in blocco e incaso di reiezione si procedesse alla nomina di un nuovo relatore.

I comissari delle altre forze politiche, per amor di quieto vivere e per non invelinire il clima hanno accettato l'idea che le pregiudiziali non fossero tali, ma delle specie di premesse alla relazione di Augello. Così si è deciso che ci sarebbero state delle votazioni distinte (sulle premesse e sulla relazione). La cosa era un po' assurda ma il bambino Malan avrebbe fatto i capricci e cosìè stato accontentato. Le premesse sono state respinte e, a questo punto, se ne sono andati dichiarando che gli altri, sulle premesse, avevano votato in maniera pregiudiziale mentre loro, che avevano sì un convincimento, avevano però ascoltato e con la disponibilità a mutare opinione.

Non è finita; lo sapete perché se ne sono andati tutti tranne Augello. Non per avere il voto della bandiera ma perché se la relazione di Augello fosse stata respinta alla unanimità allora sarebbero cambiate le modalità successive e si sarebbe andati direttamente in aula senza l'intermezzo della seduta per ascoltare Berlusconi.

A me Enrico Letta sta molto simpatico e ritengo che sia uno dei migliori giovani dirigenti del PD. Ha l'aria, la stoffa e il carisma dello statista. Oggi Letta si è rivolto indirettamente ad Alfano e ha detto "guardate che io non sono mica Jo Condor". La pubblicità della Ferrero con Jo Condor era legata alla assonanza con Giocondo. In quegli anni usava dire, guarda che io non sono mica "giocondo", per dire un giovialone un po' coglione. Trovate qui uno dei filmati di Carosello.

Intanto la figura del Jo Condor è stata fatta sull'ICI rinunciando alla rimodulazione e ponendo le premesse dell'aumento dell'IVA. Lotta dura contro le tasse; è l'unica cosa chiara del videomessaggio del botulino e Brunetta si sta già sgolando contro Saccomanni. Padroni a casa nostra, no agli interventi dell'Europa, no all'aumento dell'IVA come sta scritto nell'accordo di governo. Cerchiamo pure di tirare avanti in nome dela carattere cireneo del centro-sinistra, ma almeno facciamo in modo che il timone e la comunicazione siano nelle mani del Presidente del Consiglio e quando Brunetta strilla facciamolo stare zitto, ma in malo modo e facciamolo ogni volta che qualcuno cerca di fare il furbo senza pagare il dazio.

 

 

 

COMMENTI

Info su Claudio Cereda

nato a Villasanta (MB)il 8/10/1946 | Monza ITIS Hensemberger luglio 1965 diploma perito elettrotecnico | Milano - Università Studi luglio 1970 laurea in fisica | Sesto San Giovanni ITIS 1971 primo incarico di insegnamento | 1974/1976 Quotidiano dei Lavoratori | Roma - Ordine dei Giornalisti ottobre 1976 esame giornalista professionista | 1977-1987 docente matematica e fisica nei licei | 1982-1992 lavoro nel terziario avanzato (informatica per la P.A.) | 1992-2008 docente di matematica e fisica nei licei (classico e poi scientifico PNI) | Milano - USR 2004-2007 concorso a Dirigente Scolastico | Dal 2008 Dirigente Scolastico ITIS Hensemberger Monza | Dal 2011 Dirigente Scolastico ITS S. Bandini Siena | Dal 1° settembre 2012 in pensione
Questa voce è stata pubblicata in Istituzioni, Politica interna e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


sette + 7 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>