MMTB08 – Cerreto, Pornella, poderi di Tocchi

Lo scopo di questo percorso che parte dal parcheggio auto di San Lorenzo (casina dell'acqua) (P) è quello di esplorare le zone che stanno a nord ovest di San Lorenzo (in comune di Sovicille) per poi rientrare a San Lorenzo dalla carrareccia prossima alla vicinale dei Marroneti Grandi.

Ci si dirige in discesa in direzione della superstrada verso il cimitero (1) km 0.4 dove si piega a sinistra per imboccare la strada sterrata che collegava, già in età medioevale, San Lorenzo a Cerreto a Merse. La strada di Petriolo passava per le Potatine, entrava a San Lorenzo dalla porta grossetana (in cima al paese nella parte alta), usciva dalla porta senese per andare poi a Cerreto e Orgia.

Al km 1.4 (2) si incontrano i ruderi della vecchia fornace di matton; si lascia a sinistra la strada sterrata che risale la montagna e, alla biforcazione successiva, si tiene la sinistra trascurando il percorso che porta verso la Merse. Si procede nel bosco, si supera il Rio del Castellano solitamente in secca ma dal greto imponente (3) km 2.3 e si prosegue sino ai campi di Cerreto cui si accede attraverso un varco con sbarre orizzontali a prova di cinghiale.

Si attraversano i campi coltivati di Cerreto sino ad arrivare al bellissimo viale di cipressi che costituiva la via di accesso alla villa (4) al km 2.9. Ci si dirige verso la villa fortificata (ora abitata dai proprietari della fattoria Cerreto) e la si aggira in senso antiorario (cappella di famiglia, lato fortificato verso nord) arrivando alla parte anteriore verso est (5) km 3.6. Se si esplora la zona a sudest del vecchio giardino si possono osservare i resti di una antica fornace di mattoni molto ben conservata.

Si torna indietro percorrendo il viale alberato e si arriva alla fattoria (6) al km 5.0. Si prosegue sulla strada sterrata avvicinandosi alla Merse e al km 5.8 (7) si incontra sulla destra il guado che consente di accedere al piano e al lago della Rancia (impianti di produzione di biogas). Proseguendo ulteriormente sulla strada sterrata si arriva ad un bivio dove si lascia la strada a sterro principale che prosegue per il castello di Capraia e per Orgia e si piega a sinistra (8) km 6.3 per salire verso Recenza.

Recenza (9) km 8.2 è un vecchio insediamento medioevale affacciato sul Merse ormai praticamente disabitato dove si trova una antica pieve. Si prosegue sempre in salita e si arriva a Pornella (10) al km 10.1. Pornella (prugna) è un antico insediamento all'estremo confine sud di Sovicille ora fatto di seconde case ristrutturate che, durante la resistenza, fu sede dei distaccamenti partigiani che operavano su Monticiano.

Superiamo Pornella e continuiamo a salire su una strada sterrata  sino a giungere al km 10.9 (11) ad una cessa tagliafuoco che, piegando a destra, ci permette di salire al poggio del Gallo (quota 519) (12) al km 11.3 dove si gode una vista spettacolare a 360° e si trova anche una torretta del servizio antincendi della regione Toscana (chiusa ai non addetti ai lavori).

Dal Poggio del Gallo iniziamo a scendere in direzione S S-E sino ad incontrare la strada sterrata Pornella-Monticiano che avevamo lasciato per salire al poggio del Gallo (13) km 12.1. Qui pieghiamo a destra e proseguiamo in leggera discesa sino al poggio La Torretta (14) al km 12.9 e trascuriamo le deviazioni a sinistra che consentirebbero di scendere a Cerreto con qualche tratto in pendenza notevole. In questa zona si hanno delle belle viste panoramiche verso Ovest che spaziano sino alle Cornate e al poggio di Montieri.

Proseguiamo sempre in discesa e al km 14.2 (15) pieghiamo a sinistra per imboccare la strada vicinale dei Marroneti grandi che. Dopo 200 metri di percorso lasciamo la vicinale e imbocchiamo sulla destra un percorso più adatto alle MTB. Percorriamo quasi 2 km di percorso di bosco e al km 16.1 (16) sbuchiamo nella zona degli uliveti del podere Casalone che dapprima costeggiamo e poi tagliamo piegando a destra in mezzo all'uliveto.

(17) al km 16.7 costeggiamo l'edificio del podere e scendiamo su una strada vicinale sino ad incontrare la S.P. (18) km 17.4. Giriamo a destra e ci dirigiamo verso Tocchi imboccando la S.C. al bivio di km 18.9 (19) in corrispondenza di una curva ad U. Procediamo in leggera salita, trascuriamo la deviazione a destra che porta a Tocchi e arriviamo all'agriturismo Podere Leccetro specializzato in apicoltura (20) km 20.1.

Rimaniamo sulla S.C. di Tocchi piegando a sinistra e arriviamo al podere Vincaiolo (A) km 20.7 e piegando a sinistra attraversiamo la zona degli antichi poderi (Troscio-Poggio al Palio e Troscino). Al podere Troscino km 21.4 (B) si piega a destra e si scende su percorso in qualche tratto disagevole verso San Lorenzo a Merse. Al km 22.2 (C) si supera il fosso del Faule e si risale verso San Lorenzo giungendo al circolo ARCI al km 22.3 nei pressi del parcheggio da cui eravamo partiti.


La documentazione tecnica in pdfMMTB08 su OutdoorActive


La pagina dell'escursionismo – la pagina con i percorsi per MTB


 

Info su Claudio Cereda

nato a Villasanta (MB)il 8/10/1946 | Monza ITIS Hensemberger luglio 1965 diploma perito elettrotecnico | Milano - Università Studi luglio 1970 laurea in fisica | Sesto San Giovanni ITIS 1971 primo incarico di insegnamento | 1974/1976 Quotidiano dei Lavoratori | Roma - Ordine dei Giornalisti ottobre 1976 esame giornalista professionista | 1977-1987 docente matematica e fisica nei licei | 1982-1992 lavoro nel terziario avanzato (informatica per la P.A.) | 1992-2008 docente di matematica e fisica nei licei (classico e poi scientifico PNI) | Milano - USR 2004-2007 concorso a Dirigente Scolastico | Dal 2008 Dirigente Scolastico ITIS Hensemberger Monza | Dal 2011 Dirigente Scolastico ITS S. Bandini Siena | Dal 1° settembre 2012 in pensione | Da allora si occupa di ambiente e sentieristica a Monticiano e ... continua a scrivere
Questa voce è stata pubblicata in Escursionismo e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


− tre = 0

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>