una umanità in declino

Questa volta lascio parlare le immagini. Il ponte di Kherson dai Russi attestati ad est e distrutto affinché il fiume Dneper possa ridiventare il confine tra est ed ovest; il gas invenduto che viene bruciato perché i pozzi non hanno il rubinetto, i gasdotti fatti saltare nel Baltico per rendere economicamente conveniente il trasporto via nave e il funzionamento dei rigassificatori, le discussioni sul clima, occasione per far incontrare i grandi del mondo, e anche i piccoli, come nel caso di Giorgia Meloni, che si incontrano ma non si intendono, i migranti dall'Africa e il dibattito sui flussi, ne arrivano 1'000 al giorno con i barchini contro i 100 con le navi ma fanno notizia le ONG perché potrebbero configurarsi come trasportatori in accordo con i trafficanti libici, la Francia, responsabile del casino che si è creato in LIbia, che coglie l'occasione del primitivismo del governo italiano per tentare di lavarsene le mani e si vendica su quelli che tentano di passare da Ventimiglia, …

Ci salveremo da chi pensa che lo sviluppo si fondi sulla distruzione?

 

Info su Claudio Cereda

nato a Villasanta (MB)il 8/10/1946 | Monza ITIS Hensemberger luglio 1965 diploma perito elettrotecnico | Milano - Università Studi luglio 1970 laurea in fisica | Sesto San Giovanni ITIS 1971 primo incarico di insegnamento | 1974/1976 Quotidiano dei Lavoratori | Roma - Ordine dei Giornalisti ottobre 1976 esame giornalista professionista | 1977-1987 docente matematica e fisica nei licei | 1982-1992 lavoro nel terziario avanzato (informatica per la P.A.) | 1992-2008 docente di matematica e fisica nei licei (classico e poi scientifico PNI) | Milano - USR 2004-2007 concorso a Dirigente Scolastico | Dal 2008 Dirigente Scolastico ITIS Hensemberger Monza | Dal 2011 Dirigente Scolastico ITS S. Bandini Siena | Dal 1° settembre 2012 in pensione | Da allora si occupa di ambiente e sentieristica a Monticiano e ... continua a scrivere
Questa voce è stata pubblicata in Corsivi, Esteri e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


cinque + = 10

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>