Un mese in Vietnam – di Roberto Ceriani – 18 Consigli di viaggio (quasi alla fine)

Il viaggio volge al termine. Dopo questo post ne pubblicherò ancora uno solo, domani o dopodomani. Prima di chiudere questi appunti con un saluto finale agli amici che hanno avuto la pazienza di leggere fino qui, lascio alcuni appunti pratici per chi volesse fare un viaggio simile. Sono indicazioni utili per gli amici, che potranno avere dettagli ulteriori con una chiacchierata a quattr'occhi. Ovviamente sono dati riferiti alla nostra esperienza, non necessariamente replicabili in altri casi.

PERCORSO
Se si va in Cambogia è meglio arrivare in Vietnam dall’Italia e fare il viaggio di ritorno dalla Cambogia, oppure viceversa. Si evitano così visti multipli e si riducono i costi.
Per le scelte sul percorso è meglio discuterne a voce: qui è troppo lungo entrare in dettagli. Contattatemi pure.

COSTI
Il vero costo è il viaggio dall’Italia: circa 800 euro A/R, ma si può trovare anche a meno.
Gli spostamenti locali, anche per i voli interni, sono piuttosto economici. Vitto economicissimo: una cena 5-10 euro (si mangia poco e si spende poco). Taxi più che abbordabili, ma bisogna concordare il prezzo prima di salire (3-5 euro per uno spostamento urbano, 10-15 per città-aeroporto).

HOTEL
Hotel 20-40 euro per una camera doppia. Prenotazioni via Booking o Expedia in hotel medio-piccoli (solitamente hanno 15-40 stanze). Nessuna sorpresa (solo una volta l’hotel era in ristrutturazione e ci hanno spostati in un hotel migliore a pari prezzo).
Nonostante questi prezzi bisogna dire che tutti gli hotel sono puliti, camera doppia con bagno e doccia, aria condizionata, cassetta sicurezza, frigorifero, TV-SAT. Quelli più “costosi” (35-40 euro, qualcuno 45) hanno anche la piscina. Colazione abbondante compresa (rende inutile un vero pranzo).

ESCURSIONI
È molto facile organizzare escursioni in loco. Decine di micro agenzie viaggi, apparentemente inaffidabili, sono bravissime a organizzare piccole e grandi escursioni molto ben organizzate a prezzi piuttosto buoni. Sono molto flessibili, si adattano alle esigenze di ognuno.
Rispettano perfettamente gli impegni e gli orari. Forniscono sempre una guida che parla inglese (a volte poco comprensibile), acqua gratis, trasporti con aria condizionata e pranzo-cena compreso.
Dovunque tu sia alloggiato ti vengono a prendere in hotel e ti riportano lì a fine escursione. Sono servizi che da noi si forniscono solo per viaggi di livello alto, mentre qui sono disponibili per escursioni economiche.

PREVENZIONE E SICUREZZA
Utile fare la vaccinazione antitifo un mese prima della partenza (tre pastiglie da prendere a giorni alterni).
Meglio fare EuroAssistenza e registrarsi gratis sul sito ViaggiareSicuri della Farnesina.
Utile fare copie scannerizzate di tutti i documenti (passaporto, carta identità, carte di credito, ecc.) e dei biglietti aerei, ecc. Mettere una copia dei pdf sul telefono, sul tablet, in rete, dai parenti, ecc.

SOLDI
È molto diffusa la carta di credito, anche per piccole spese (in qualche caso aggiungono 2-3%, ma informano sempre e anche in questo caso spesso è meno caro del cambio contanti).
Diffusissimi gli sportelli Bancomat, ovunque nelle strade, per prelievi con carta di credito o con tesserino Bancomat; in qualche caso non sono abilitati, ma rendono la carta senza problemi. Il menu in inglese per il prelievo non sempre è intuitivo.
Utile portare un po’ di dollari in contanti, soprattutto in Cambogia; meglio tagli piccoli. L’acquisto di merci o servizi in dollari è legale; dànno anche la ricevuta fiscale in dollari.
Diffusissimi i servizi Western Union per farsi mandare soldi in 24 ore dall’Italia in caso di emergenza.

INUTILI
Inutile portare zanzariera, sacco lenzuolo, Autan (in agosto non ci sono mosche o zanzare, forse in altre stagioni si).
Inutile portare una presa elettrica internazionale; le prese vietnamite accettano sia le spine normali italiane (solo due poli però, senza terzo polo di terra) sia le prese tedesche.

UTILI
Meglio portare qualche foto tessera per visto alla frontiera con Cambogia o per eventuali altri documenti in caso di smarrimento.

INDISPENSABILI
È indispensabile avere buon spirito di adattamento, saper tenere una conversazione in inglese e… avere a fianco un/a compagno/a di viaggio eccezionale.


(18 continua)  trovate qui le diverse puntate 1) Il museo della rivoluzione2) Le case verticali3) La lingua4) La guerra di Indocina5) Il popolo delle montagne - 6 I turisti e la lingua inglese7 Lo zio Ho8 Un salto in Cambogia9) Hotel cambogiani – 10) Hue cibo di strada e sicurezza – 11) Hue la fotofobia  - 12) Hue la Cittadella – 13) L'autobus notturno verso Ha Lang e le fabbriche – 14) Hoi An e il sito archeologico di My Son 15) China Beach, un salto nel passato – 16) I vietnamiti e la fotografia – 17) I tunnel per la guerriglia alle porte di Saigon

COMMENTI

Info su Roberto Ceriani

Roberto Ceriani, classe 1950, laureato in Fisica, dopo molti anni di insegnamento ha vinto il 1° concorso per Dirigente Scolastico e quindi, dopo aver fatto questo nuovo lavoro per alcuni anni, è andato in pensione per raggiunti limiti di età. Interviene spesso su Facebook su problematiche riguardanti il mondo della scuola. “Autore di libri di Fisica per Licei e di numerosi testi di divulgazione informatica. Formatore di insegnanti in Lombardia e nelle regioni del Sud. Ha lavorato 9 anni all’IRRSAE-IRRE Lombardia dove si è occupato di Progetti Europei di formazione docenti e di analisi statistiche di dati internazionali sugli apprendimenti (Progetto OCSE-PISA). Attualmente, per conto dell’Invalsi, si occupa di valutazione delle scuole italiane e, per conto dell’USR Lombardia, è impegnato nelle attività di valutazione dei Dirigenti Scolastici”
Questa voce è stata pubblicata in Costume, Escursionismo, Esteri e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


nove − = 5

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>