facile profezia

se ti è piaciuto metti un like

Ieri alle 14 ho postato su FaceBook questo commento: facciamo una scommessa; entro stasera, massimo domani, le 300 pagine di carte segrete date alla giunta staranno su tutti i giornali; in compenso la decisione della giunta, sia che dica sì, sia che dica no, sarà inutile perché l'ufficio del ragionier Spinellli sarà ormai pieno di album di figure Panini e delle ricevute fiscali dell'edicolante sotto casa.

Non ci voleva molto a fare la previsione. Già alle 14 era disponibile in integrale la richiesta motivata alla Camera per accedere all'ufficio del ragionier Spinelli. E già lì compare l'elenco delle ospiti di Milano 2. In rete si trova persino un giochino in cui, cliccando, compaiono in maniera random le fidanzate del signor B, da Minnie a Paperina, da Rosy Bindi alla Minetti.

Nel corso del pomeriggio è uscito di tutto su ricatti, ricattini, do ut des, fidanzate, e oggi si replica. Era inevitabile.

Lo schieramento di ministri e PDL è apparentemente compatto. Il clamore giornalistico e in rete è altissimo, anche dall'estero.

Mi è piaciuto il comunicato stampa della procura di Milano: che «prosegue nel lavoro quotidiano, in piena serenità e nel saldo riferimento ai principi costituzionali dell’uguaglianza di tutti davanti alla legge, dell’obbligatorietà dell’azione penale, della presunzione di non colpevolezza».

Segnalo su La Stampa un bell'articolo di Michele Bambilla che cerca di riflettere su ciò che accade Effetto Soap Opera. Non si può continuare a lungo così e io mi auguro che la Magistratura, questa volta riesca ad arrivare al processo in tempi certi perché, con il clima da sfida all'OK Corral, sta piovendo merda sull'Italia e basta ascoltare i TG di stasera per rendersene conto.

Il paese è spaccato: per reazione, in un certo elettorato di centro destra, siamo ormai alla linea Berlusconi Santo Subito e il gruppo dirigente PDL sembra gradire. Basta ascoltare qualche trasmissione delle TV locali, quelle con accesso diretto dei telespettatori. Immagino che la stessa Lega non possa continuare a lungo a turarsi il naso e dunque potrebbe anche esserci il distacco della spina sul piano politico a fine mese dopo la approvazione dei decreti sul federalismo e l'idea delle elezioni anticipate l'ha fatta intravvedere anche Cicchitto.

Non riesco a vedere altre vie. Il centro destra ha dimostrato a dicembre di non ritenere praticabile una soluzione alternativa a Berlusconi, ma interna al medesimo schieramento, che (è bene non dimenticarlo) è ancora maggioritario nel paese.

Le alternative, quando esistono si vedono e si caratterizzano per leadership, coraggio politico, capacità di far sognare gli elettori, risposte ai problemi, capacità di guardare avanti anche facendo scelte di svolta rispetto alle proprie consuetudini.

Dalla riforma dell'Università alla vicenda Fiat non ho visto quasi nulla del genere nel centro sinistra e dunque la cosa migliore è risolvere una volta per tutte la vicenda (marciume o persecuzione?) e poi andare al voto prima possibile.

I personaggi che lasciano un segno nella storia sono sempre così: irresponsabili e imprevedibili. Ci si può dividere sul grado di pervasività delle immoralità berlusconiane, si può anche ammettere che talune dichiarazioni di quelle signorine ospiti a Milano 2 appartengano, in parte, alla categoria del millantato credito. Ma non si può negare: che quelle signorine esistano, che abitino lì, che la magistratura abbia trovato contanti in buste simili, che la telefonata sul caso Ruby sia avvenuta, che la Minetti abbia avuto in affido provvisorio una minorenne e che 5 minuti dopo l'abbia riconsegnata alla prostituta brasiliana presso cui esercitava, che esistano due morali, quella pubblica della difesa della privacy e quella privata che emerge dalle intercettazioni.

Da ieri sera abbiamo anche i dati della fidanzata: età tra quella di una figlia e quella di una nipote (figlia di figli).

Ma Berlusconi non è mica l'unico.

In effetti lui è solo il creatore di una macchina di distruzione di principi di decenza che ha certamente contagiato anche tutto il sistema della informazione RAI (basta pensare a chi l'ha visto o ai programmi di intrattenimento alla Giletti).

Questo sistema lo abbiamo visto all'opera domenica sera in una delle sue TV che, per rilanciare il format televisivo,  ha esposto al pubblico ludibrio la sofferenza e l'impotenza di Francesco Nuti.

Proprio brava Barbara D'Urso: sorriderebbe anche quando somministra una porzione letale ad un handicappato e magari gli asciugherebbe la saliva e le lacrime.

se ti è piaciuto metti un like

Info su Claudio Cereda

nato a Villasanta (MB)il 8/10/1946 | Monza ITIS Hensemberger luglio 1965 diploma perito elettrotecnico | Milano - Università Studi luglio 1970 laurea in fisica | Sesto San Giovanni ITIS 1971 primo incarico di insegnamento | 1974/1976 Quotidiano dei Lavoratori | Roma - Ordine dei Giornalisti ottobre 1976 esame giornalista professionista | 1977-1987 docente matematica e fisica nei licei | 1982-1992 lavoro nel terziario avanzato (informatica per la P.A.) | 1992-2008 docente di matematica e fisica nei licei (classico e poi scientifico PNI) | Milano - USR 2004-2007 concorso a Dirigente Scolastico | Dal 2008 Dirigente Scolastico ITIS Hensemberger Monza | Dal 2011 Dirigente Scolastico ITS S. Bandini Siena | Dal 1° settembre 2012 in pensione | Da allora si occupa di ambiente e sentieristica a Monticiano e ... continua a scrivere
Questa voce è stata pubblicata in Costume, Politica interna e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


− 1 = otto

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>