è ora, è ora, è ora di cambiare

Da sinistra a destra: Niccoli Cristiani, Spreafico (non indagato), Boni, Ponzoni e Penati.

Le notizie di oggi segnano degli scricchiolii importanti:

  • 2 candidati del PD o appoggiati dalle strutture locali del PD fanno quasi il 70% alle primarie di Palermo ma il PD nazionale appoggia Rita Borsellino con S&L e IdV, perde e per bocca del segretario dichiara che "le primarie non sono un pranzo di gala", il che è vero, ma non basta a spiegare gli errori di Milano, Napoli, Genova e Palermo che vengono dopo la perdita di Roma per fare spazio a Rutelli.
  • Bossi dichiara che il nord farà fuori Monti e la mattina dopo il vicepresidente leghista della Lombardia Davide Boni si fa beccare con una accusa di tangenti sull'urbanistica (tanto per cambiare) da far impallidire Penati
  • Roberto Formigoni dopo che 4 su 5 membri del comitato di presidenza del Consiglio Regionale Lombardo (1 PD, 2 PDL, 1 Lega) finiscono con le mani nella marmellata si appella alla presunzione di innocenza e dimostra scarso fiuto; lo aveva già fatto tentando di chiamarsi fuori dall'affaire Minetti
  • il PD continua a non sciogliere il nodo del rapporto con la CGIL di Susanna Camusso e il gioco non può continuare all'infinito (lo sfilamento dalla manifestazione della FIOM con la scusa dei noTav fa sorridere)
  • iniziano a girare sondaggi che indicano attenzione dell'elettorato a un partito dei tecnici rafforzato dai successi della politica del fare  (e naturalmente da sinistra si denuncia il complotto dei poteri forti)
  • Angelino Alfano dichiara chiuso in maniera definitiva il rapporto con la Lega e ipotizza rotture pesanti anche nelle alleanze per le amministrative al nord

Io mi auguro che questo governo tenga duro perchè più terrà duro e più la ricomposizione del sistema politico andrà in profondità senza sconti per nessuno ed è questo l'elemento che consentirà un ristrutturazione seria del nostro sistema politico (oltre che di quello economico e di welfare, e altre notizie di oggi sulla disoccupazione intellettuale e sul crollo degli stipendi dei laureati ce lo confermano).

 

 

Info su Claudio Cereda

nato a Villasanta (MB)il 8/10/1946 | Monza ITIS Hensemberger luglio 1965 diploma perito elettrotecnico | Milano - Università Studi luglio 1970 laurea in fisica | Sesto San Giovanni ITIS 1971 primo incarico di insegnamento | 1974/1976 Quotidiano dei Lavoratori | Roma - Ordine dei Giornalisti ottobre 1976 esame giornalista professionista | 1977-1987 docente matematica e fisica nei licei | 1982-1992 lavoro nel terziario avanzato (informatica per la P.A.) | 1992-2008 docente di matematica e fisica nei licei (classico e poi scientifico PNI) | Milano - USR 2004-2007 concorso a Dirigente Scolastico | Dal 2008 Dirigente Scolastico ITIS Hensemberger Monza | Dal 2011 Dirigente Scolastico ITS S. Bandini Siena | Dal 1° settembre 2012 in pensione | Da allora si occupa di ambiente e sentieristica a Monticiano e ... continua a scrivere
Questa voce è stata pubblicata in Istituzioni, Politica interna e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


tre + 1 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>