gravitazione – nasce la fisica

Io quella lezione tra il 2000 e il 2005 me la ricordo ancora con un cenno di twist e il professor Cereda che cantava "Selene ene ah come è bello stare qua, Selene ene ah con un salto arrivo là" e gli studenti che si divertivano o forse pensavano che fossi un pirla.

Con la gravitazione universale nasce la fisica perché Newton unifica cielo e terra e contemporaneamente crea gli strumenti matematici e le grandezze fisiche necessarie per capire come andavano le cose.

Questo è un capitolo che può essere utilizzato a tre livelli:

  1. Vi limitate alla teoria e agli aspetti storico critici lasciando perdere le formule quando rischiano di diventare troppo complicate. Alla fine dovreste aver capito cos'è il peso, da dove viene e cosa succede in giro per lo spazio.
  2. Entrate nel merito delle leggi; lavorate sui quesiti e lasciate perdere i problemi. Comunque, già nei quesiti di fine capitolo, avrete modo di mettervi alla prova con la sottigliezza dei ragionamenti.
  3. Poi ci sono i problemi, che non sono dei classici problemi di fisica ma il tentativo di capire alcune cose che hanno a che fare con la gravitazione e che oggi diamo abbastanza per scontate. Ve ne segnalo due: a) come funziona la questione delle maree (un'altra faccenda in cui interviene Selene)? b) come facciamo a sapere certe cose sulla struttura della Terra senza mai esserci andati? I problemi di questo capitolo vanno affrontati con calma; di alcuni ho dato solo dei cenni di soluzione ma li ho selezionati in base ad un criterio di significatività.

Come al solito, buona lettura dela capitolo dedicato alla gravitazione. E non dimenticate di dare un'occhiata e commentate la pagina del corso dove potete vedere il tutto e seguire gli aggiornamenti.

Così per curiosità, dopo l'aggiunta degli apparati didattici siamo passati da 20 pagine a 45.

COMMENTI

Info su Claudio Cereda

nato a Villasanta (MB)il 8/10/1946 | Monza ITIS Hensemberger luglio 1965 diploma perito elettrotecnico | Milano - Università Studi luglio 1970 laurea in fisica | Sesto San Giovanni ITIS 1971 primo incarico di insegnamento | 1974/1976 Quotidiano dei Lavoratori | Roma - Ordine dei Giornalisti ottobre 1976 esame giornalista professionista | 1977-1987 docente matematica e fisica nei licei | 1982-1992 lavoro nel terziario avanzato (informatica per la P.A.) | 1992-2008 docente di matematica e fisica nei licei (classico e poi scientifico PNI) | Milano - USR 2004-2007 concorso a Dirigente Scolastico | Dal 2008 Dirigente Scolastico ITIS Hensemberger Monza | Dal 2011 Dirigente Scolastico ITS S. Bandini Siena | Dal 1° settembre 2012 in pensione
Questa voce è stata pubblicata in Scienza e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a gravitazione – nasce la fisica

  1. Santo La Rosa scrive:

    Egregio professore.
    Sono del 1943 e anch'io sono perito industriale. Solo che non ho continuato gli studi. Sono stato catturato dalla Olibetti che mi ha inoculato la malattia della programmazione elettronica. Negli ultimi tempi mi sono convertito all'arte di mettere nero su bianco le proprie idee. Ho scritto delle "Riflessioni" che rimangono relegate in un cassetto (e forse è meglio vista la mia visione non troppo ottimistica delle cose).
    Ultimamente mi sono arrovellato il cervello per cercare di capire quale meccanismo fa si che un corpo, urtato da un altro corpo corpo modifichi il suo stato di moto o di quiete. 
     

    • Claudio Cereda scrive:

      sul piano microscopico si tratta di interazioni di tipo elettrico tra atomi e/o molecole e/o reticoli cristallini

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


nove − = 2

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>