la bandiera europea non è un elastico

image_pdfimage_print

bandieraufficiale

Il ministro degli esteri Tajani ha giustamente polemizzato con le dichiarazioni di Borghi che si presenta alle europee e contemporaneamente propone di eliminare la esposizione della bandiera europea a fianco di quella italiana.

La motivazione, però, mi ha fatto però sobbalzare e la riporto integralmente:

Quella bandiera rappresenta la nostra identità e le nostre radici cristiane. Le dodici stelle non sono gli Stati, sono le dodici stelle che cingono il capo della Vergine, rappresentano le dodici tribù di Israele, e la bandiera è azzurra perché il manto della Vergine è azzurro. Quella bandiera indica chiaramente quali sono le nostre radici. Per quello va rispettata. Su questo credo debba esserci rispetto e cercare di capire bene chi siamo, perché più sappiamo chi siamo più siamo forti“.

Mi sono detto, non ci avevo mai pensato, e sono andato a documentarmi anche perché la storia delle stelle che cingono il capo della vergine mi sembrava grossa. Potete documentarvi qui perché il processo decisionale è stato lungo e le proposte, incluso il numero delle stelle, sono state molte.

Al di là del lungo iter procedurale Il 25 ottobre del 1955 l’assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, considerate opinioni e riserve espresse, favorì il disegno di Heitz, ma scelse di apporre dodici stelle sul drappo blu e raccomandò che i rappresentanti dei governi l’adottassero, cosa che i 14 Stati allora membri (Belgio, Danimarca, Francia, Germania fed., Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Regno Unito, Svezia, Turchia) fecero l’8 dicembre 1955 con il seguente testo:

«Sullo sfondo blu del cielo del Mondo occidentale, le stelle rappresentano i popoli dell’Europa in un cerchio, simbolo di unità… proprio come i dodici segni dello zodiaco rappresentano l’intero universo, le dodici stelle d’oro rappresentano tutti i popoli d’Europa – compresi quelli che non possono ancora partecipare alla costruzione dell’Europa nell’unità e nella pace.»

Non ci sono le 12 tribù di Israele, non c’è la Madonna ma in compenso c’è il numero 12 che dalla civiltà assiro-babilonese in poi è stato considerato il numero piccolo pù semplice perchè è divisibile oltre che per 1 e per 12, anche per 2, 3, 4, 6. Per la stessa ragione sono 12 i mesi dell’anno, inizialmente pensato di 360 giorni (altro numero crucuiale per la divisione) che viene scelto come misura dell’angolo giro in ° e questi a loro volta hanno dei sottomiuultipli in sessantesimi. E’ probabile che le tribù di Israele siano state 12 per la stessa ragione per cui il 12 è un numero speciale.

Come vedete la Madonna non c’entra e semmai i culti si cristiani sono adeguati ad una prassi più antica. Trecentosessanta è divisibile per 2,3, 4, 5, 6, 8, 9, 10, 12, 15, … in un mondo in cui non si conoscevano i numeri decimali.

Il sito ufficiale della UE precisa che “Le 12 stelle in cerchio simboleggiano gli ideali di unità, solidarietà e armonia tra i popoli d’Europa.“. OK

E questa immagine che sintetizza viene direttamente da Bruxelles e Strasburgo.

bandiera europea

Informazioni su Claudio Cereda

nato a Villasanta (MB)il 8/10/1946 | Monza ITIS Hensemberger luglio 1965 diploma perito elettrotecnico | Milano - Università Studi luglio 1970 laurea in fisica | Sesto San Giovanni ITIS 1971 primo incarico di insegnamento | 1974/1976 Quotidiano dei Lavoratori | Roma - Ordine dei Giornalisti ottobre 1976 esame giornalista professionista | 1977-1987 docente matematica e fisica nei licei | 1982-1992 lavoro nel terziario avanzato (informatica per la P.A.) | 1992-2008 docente di matematica e fisica nei licei (classico e poi scientifico PNI) | Milano - USR 2004-2007 concorso a Dirigente Scolastico | Dal 2008 Dirigente Scolastico ITIS Hensemberger Monza | Dal 2011 Dirigente Scolastico ITS S. Bandini Siena | Dal 1° settembre 2012 in pensione | Da allora si occupa di ambiente e sentieristica a Monticiano e ... continua a scrivere
Questa voce è stata pubblicata in Esteri, Istituzioni e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a la bandiera europea non è un elastico

  1. Giovanni Cominelli scrive:

    Non conoscevo lA STORIA DELLE STELLE EUROPEE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.